07 Feb 2019

Corner Stats - Il bilancio biancorossoblu del mese di gennaio raccontato dai numeri

Un inizio di 2019 da incorniciare, il resto del mese proseguito sulle montagne russe: il gennaio dell’UCC Assigeco Piacenza rispecchia come andamento il resto della stagione dei biancorossoblu. Qualcosa però rispetto a dicembre è cambiato, soprattutto nei numeri, andiamo a scoprirlo attraverso la nostra rubrica Corner Stats, l’angolo dedicato alle statistiche.

 

HALF WAY - Il bilancio delle prime 6 partite del 2019 recita 3 vittorie e 3 sconfitte, che collocano l’Assigeco all’undicesimo posto in classifica a due punti dai Playoff e a +4 sulla zona retrocessione/playout: delle squadre che vanno dalla dodicesima alla sedicesima piazza solo Ferrara al momento è in vantaggio negli scontri diretti.

 

SAME OFFENSE, BETTER DEFENCE - Nelle ultime uscite quello che più colpisce dei biancorossoblu è una difesa migliorata di gran lunga rispetto ad ottobre: a gennaio infatti sono solo 72.8 i punti di media subiti (sesta difesa del girone Est con 78.5) mentre l’attacco nonostante un lieve calo – 78.3 punti realizzati in questa parentesi - rimane fra i migliori 5 del girone con 81.3 punti ad allacciata di scarpe. Murry e Ogide risultano fra i primi 15 marcatori assoluti rispettivamente con 16.6 (12°) e 16.4 (15°) punti a partita.

 

HUSTLE PLAYS - L’energia profusa sul campo da Piacenza è riscontrabile in alcuni numeri eloquenti: l’Assigeco è infatti settima per rimbalzi totali (36.1), terza per stoppate (2.6) e rimane prima per palle recuperate (9). A comandare la prima voce è Andy Ogide con 8,4 palloni catturati sotto al proprio tabellone mentre Touré Murry con 2.2 palle rubate a partita è secondo solo a Marques Green, il leader in questa voce statistica del Girone Est. Proprio i due americani inoltre risultano essere i due migliori “rim protector” con 0.5 tiri stoppati a partita.

 

PRECISION - Il 52.2% da due e il 35% da oltre i 6.75 valgono all’Assigeco la settima posizione per percentuale dal campo. Francesco Ihedioha divide con Andy Ogide il ruolo di cecchino da oltre l’arco (43%) ed è il migliore dei suoi all’interno dell’area dove realizza col 61%.

 

DISH KING - Gherardo Sabatini si conferma come uno dei migliori passatori del campionato e con 5 assist a partita è il quarto assoluto del Girone Est.

 

TROUBLES FROM THE FT LINE - Aspetto sicuramente da migliorare rimane quello relativo ai tiri liberi, specialità in cui Piacenza occupa la terz’ultima posizione col 71%. Il leader della squadra rimane il capitano Matteo Formenti con l’85%.

 

IRON MEN - Proprio Matteo Formenti e Tourè Murry ricoprono il ruolo di instancabili della squadra: i due esterni infatti restano in campo per più di 31 minuti a partita, risultando sempre presenti nei momenti più concitati e decisivi delle partite.

 

RISING BENCH - Da notare infine come l’apporto della panchina stia migliorando non solo in termini di energia: dai 15 punti di media del mese di dicembre infatti si è passati ai 16.3 di gennaio. Matteo Piccoli e Michele Antelli in particolare stanno trovando sempre più minuti nelle rotazioni di coach Ceccarelli.