12 Nov 2017

Guyton regala il successo all'Assigeco Piacenza dopo un tempo supplementare, Mantova ko 68-66

L’Assigeco Piacenza vince una partita tesa ed emozionante dopo una battaglia lunga 45 minuti. La Dinamica Generale Mantova è costretta ad un nuovo stop mentre i biancorossoblu centrano la seconda vittoria consecutiva dopo quella di domenica scorsa contro Roseto.

 

La cronaca: E’ subito il grande ex Bobby Jones a fare male all’Assigeco. E’ sua la tripla che propizia il primo parziale in favore degli ospiti: 5-0.

Reati e l’ingresso in campo di Oxilia tengoni a contatto Piacenza. Quando entrano in partita anche Guyton e Arledge, i biancorossoblu raggiungono il primo vantaggio sul 13-12 a 3’ dalla fine della prima frazione.

Moraschini e Candussi rispondono prontamente e al primo intervallo Mantova è avanti 16-18.

 

La partita prosegue sui binari di un grande equilibrio anche all’inizio del secondo quarto con Arledge (9 punti) in grande evidenza nelle fila biancorossoblu.

Dall’altra parte è Candussi (9 punti) a prendere per mano i compagni portando gli Stings a +5 (25-30) a metà frazione.

Una tripla di Brownridge e un canestro in campo aperto di Moraschini consegnano a Mantova il primo vantaggio in doppia cifra del match sul 25-35 al 18’.

Piacenza prova a ricucire ma all’intervallo lungo gli ospiti sono ancora avanti: 30-38.

 

Al rientro in campo sono ancora Jones e Candussi a guidare Mantova sul +13 (30-43).

L’attacco biancorossoblu decide di affidarsi all’ispirato Guyton (18 punti) e al tiro da tre punti per tornare in partita.

E’ proprio una tripla di Sanguinetti a riportare l’Assigeco a -2 all’inizio dell’ultimo quarto (50-52 al 31’). Il nuovo vantaggio biancorossoblu non tarda ad arrivare, anche grazie ad un fallo antisportivo fischiato a Brownridge: al 35’ il punteggio è 53-52 per i padroni di casa.

Le triple di Reati e Guyton incendiano il PalaBanca con i biancorossoblu che volano sul +5 (59-54 al 37’).

Mantova trova ancora una volta la forza di rimontare impattando a quota 59 con il 2/2 dalla lunetta di Jones. Il tiro sulla sirena di Reati si spegne sul ferro e per la prima volta in questa stagione al PalaBanca si va al supplementare.

 

Nell’overtime l’Assigeco si porta subito a +5 grazie ai canestri di Guyton e Arledge. Proprio quando la partita sembrava chiusa Moraschini riporta tutto in equilibrio prima che Guyton sigli il canestro decisivo a 7’’ dalla sirena finale.

 

Momento chiave: difficile trovare un momento decisivo in una partita così equilibrata lungo tutti i 45 minuti di gioco. Allora votiamo per quei secondi finali del supplementare con il canestro di Guyton e la grande difesa di squadra sull’ultima azione.

 

Protagonisti biancorossoblu: Scootie Guyton è l’assoluto protagonista della partita con i suoi 27 punti, 4 rimbalzi e 4 assist. Bene anche Arledge (17 punti e 12 rimbalzi) e Reati (11 punti).

 

Curiosità statistiche: Le pessime percentuali al tiro da tre punti (7/34, 21%) hanno condannato Mantova mentre è stato proprio il tiro da dietro l’arco ad aiutare Piacenza a stare in partita nel momento di maggiore difficoltà.

 

Prossimo avversario: Orasì Ravenna, il 19 novembre, alle ore 18 al Pala De André di Ravenna.

 

 

ASSIGECO PIACENZA – DINAMICA GENERALE MANTOVA 68-66

(16-18, 14-20, 17-14, 12-7, 9-7)

 

Piacenza: Guyton 27, Costa ne, Sanguinetti 5, Diouf ne, Fontecchio 2, Formenti ne, Infante 3, Seye ne, Dincic ne, Arledge 17, Oxilia 3, Reati 11. All.: Zanchi.

 

Mantova: Jones 16, Costanzelli ne, Brownridge 16, Moraschini 12, Ferrara 3, Albertini ne, Timperi, Candussi 14, Gergati 5, Cucci, Morello ne. All.: Lamma.