07 Oct 2017

Gli avversari ai raggi X: Tezenis Verona

Neanche il tempo di gioire per i primi due punti stagionali conquistati contro Treviso, che già è tempo di pensare all'esordio on the road, in quel di Verona, sconfitta a Jesi la prima giornata al termine di un match molto spettacolare. La Tezenis si presenta profondamente rinnovata nei giocatori, avendo in pratica confermato il solo Andrea Amato, playmaker classe 1994 scuola Olimpia Milano. Immutato lo staff tecnico degli scaligeri, guidato da coach Luca Dalmonte, altro allenatore di prestigio che da lustro al nostro campionato e girone che nei mesi scorsi ha conquistato il pubblico a suon di successi. Subentrato a stagione in corso sulla panca gialloblu, l’ex assistente della nazionale ha portato la sua squadra dalle zone pericolose ai play-off, prendendosi poi lo scalpo di Biella che aveva dominato il girone ovest. Ringiovanito il gruppo, coach Dalmonte ha costruito una squadra molto fisica e con lunghe rotazioni, guidata tuttavia dal talento di due americani di ottimo livello. Uno già lo conoscevamo, cioè la guardia Phil Green IV, protagonista in maglia Tortona la scorsa stagione di numeri importanti e di un elevato e continuo rendimento. L'altro lo stiamo conoscendo adesso, pescato in Finlandia dove ha chiuso a 21,5 p di media, Jamal Jones ha già messo in mostra in pre-season le sue qualità atletiche e balistiche. In cabina di regia si sta mettendo in luce l’ex Orzinuovi e Legnano Matteo Palermo, che ha nel tiro da 3p la sua arma vincente. Altro volto nuovo che ha iniziato molto bene la stagione è Mattia Udom, ala forte chiamata alla consacrazione dopo le belle esperienze ad Agrigento e Biella. Sotto le plance coach Dalmonte ha puntato su Marco Maganza, a mio avviso il miglior lungo italiano dello scorso campionato. Fisico statuario e capacità di sfruttare gli spazi che creano i compagni sono le doti migliori del 26enne friulano, molto bravo anche a rimbalzo offensivo. Il suo back-up è il giovane scuola Cantù Curtis Nwohouchoa, l’anno passato a Treviglio. Altro giovanissimo di talento che si alza dalla panca è il tiratore mancino Riccardo Visconti, in prestito dalla Reyer Venezia. Completano il team della città di Giulietta, il classe ’94 Iris Ikangi, messosi in luce in serie B a Cento e San Severo e l’evergreen Simone Pierich, lungo dalla mano torrida aggregatosi di recente ai gialloblù per sopperire all’infortunio di Totè.

 

Cesare Riva